Quasi

Quasi è un cane. Non è un maiale, non è un diavolo della Tasmania, né una iena. Quasi è proprio un cane. Quasi è nata così: con una rara e grave malformazione genetica che le ha provocato una scoliosi gravissima, il bacino storto, gli arti anteriori più corti di quelli posteriori e l’arto posteriore destro più corto del sinistro. Le sue vertebre cervicali sono fuse fra loro, ie le impediscono di muovere il collo in qualsiasi direzione. Non ha la coda, o meglio, si tratta di un piccolissimo ricciolo osseo all’interno del bacino. Quasi ha anche i piedi piatti. Inizialmente avvicinata da alcune volontarie che l’avevano trovata a vagare nel quartiere, era poi stata allontanata dai passanti rimanendo nuovamente sola e indesiderata fino a che non è stata ritrovata dalle volontarie che l’avevano accudita e che hanno quindi deciso di cercare per lei una famiglia. Tutto è cambiato quando Quasi è stata vista da Fabiana. Tutto è cambiato per Quasi ma anche per Fabiana, e non solo: da quel giorno è nato Progetto Quasi, l’associazione che vuole occuparsi proprio degli indesiderati.

progetto-quasi

Annunci